I tre giorni più belli: Il Carnevale di Basilea

Quando il Carnevale è finito in tutta Europa, ha inizio il Carnevale di Basilea, in svizzero Fasnacht, considerata una delle maggiori feste popolari svizzere a cui partecipano tra le 15 e 20.000 persone mascherate. E’ una festa che vede sfilare per la città carri e gruppi in maschera che suonano continuamente, giorno e notte.

carnevale3

I festeggiamenti iniziano il lunedì dopo il mercoledì delle ceneri, esattamente alle 4 di mattina (son proprio svizzeri: precisione, suvvia!) e dura 72 ore esatte, terminando dunque alle 4 del giovedì successivo. In questi giorni la città viene letteralmente invasa da carri, gruppi in maschera (qui non ci sono o quasi singoli che si mascherano, ma si va in giro rigorosamente in gruppi- Clique-  con maschere e carri a tema: il pubblico è spettatore, al massimo riceve dolcetti e piccoli omaggi, che in genere vengon dati soprattutto ai bimbi) e in tutta la città risuonano giorno e notte rulli di tamburi, pifferi e  scampanellii. La città diventa un vero e proprio palcoscenico in continuo movimento per queste Clique (bande) che improvvisano concerti per le strade. Le identità dei singoli non si svelano, nascoste dietro a enormi maschere. Già nei mesi precedenti si mangiano le Fastenwahe, tradizionali focaccine di carnevale (molto gustose) e vengono vendute le Plaquette (spilline o simboli che si comprano per finanziare l’evento, i prezzi vanno dagli 8 ai 100 franchi). 
carnevale4

Per tutta la notte i ristoranti e locali rimangono aperti per chiudere poi all’alba e si mangia la tradizionale “Mehlsuppe”, una minestra a base di farina. Poi la vita ricomincia normalmente e ognuno va a lavorare, fino alle 13.30. Il pomeriggio, le “clique” sfilano per la città secondo percorsi fissi, trascinando lanterne di legno e tela alte oltre tre metri, illuminate dall’interno, sulle quali viene illustrato un evento dell’anno trascorso.

carnevale5

Il martedì di Carnevale appartiene invece interamente ai bambini.

carnevale6

E’ uno spettacolo davvero particolare, e molto sentito, non è certo un Carnevale gioioso, per me ha anche un qualcosa di leggermente inquietante a dire il vero, con questi pifferi che risuonano continuamente nelle vie, però è un vero evento, se vi capita l’occasione consiglio di non perderlo. Io vi ho assistito per la prima volta con mio figlio neonato (il quale non dormiva MAI e invece si schiacciò beato dei pisolini al gelo tra questi assordanti rulli di tamburo!)

carnevale2

 

E con questo post svelo anche la nuova meta lavorativa di mio marito, Basel appunto, salutando così ufficialmente (qui su ADF almeno) la bella Monaco di Baviera. Per ora non lascio il mio pseudonimo perché abbiamo intenzione di continuare  a vivere in Germania, poco oltre il confine svizzero. Stiamo ancora cercando casa, a dire il vero, e la ricerca è molto più difficile di quanto pensassimo, quindi fateci un in bocca al lupo se vi va, pare che ne abbiamo parecchio bisogno!

 

carnevale1

Valentina, Germania

Advertisements

2 pensieri su “I tre giorni più belli: Il Carnevale di Basilea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...