Da Parigi: Diletta

Diletta ora ci scrive da Parigi, ma ha viaggiato moltissimo e affrontato i vari espatri con i suoi due bambini ai quali sente di aver fatto un gran regalo e dato tante opportunità.  Devo dirvi la verità: a me questo nome, “Amiche di fuso”, piace proprio. Mi ha fatto ridere dal primo momento perché è vero,…

Gli uomini dei blog: Intervista al Grinta

Lo si dice spesso, che dietro ad un grande uomo c’è sempre una gran donna. Ma chi ci sarà dietro ad una grande blogger? Come sarà, dal vero, questa persona che si intravede dietro i post? Quanto saprà dei complimenti e delle critiche che la gentile controparte gli riserva? Mi rigiravo in questi pensieri, un…

Io, Peggy e San Francisco

Peggy è la mia bicicletta rosso Borgogna. Come mai Peggy? vi chiederete. Per la scelta del nome, mi sono ispirata a Marguerite Guggenheim, nota a tutti come Peggy, appassionata mecenate dell’arte americana del Novecento. Un nome che nella mia mente evoca l’immagine di una donna determinata e curiosa del mondo, capace di riempire la sua…

I bambini nell’espatrio fra cambiamenti ed adattamento

Credo che quando si affronta per le prime volte il tema dell’espatrio, se si hanno già figli, il primo pensiero di noi genitori è proprio rivolto a loro. Noi italiani, in particolare, tendiamo a voler mantenere sempre i nostri cuccioli al caldo e protetti nel nostro nido. Dopo anni di espatrio, posso tranquillamente affermare che gli stranieri…

Lo sguardo ingenuo del bambino espatriato

Il bambino espatriato lo riconosci da quel suo sguardo profondo, ingenuo, curioso, vero e talvolta un po’ disorientato, ma sempre sereno. Questo è lo sguardo dei miei figli, dei loro amichetti conosciuti in Kuwait, di tutti quei bambini che frequentavano la loro scuola, il nostro club e che incontravamo quotidianamente. L’ingenuità deriva dal fatto che…

Scenari di vita quotidiana di un expat: la chiamata su Skype

Premessa: i miei genitori sono stupendi, per me hanno affrontato l’ansia di un volo intercontinentale e pur di stare più possibile in contatto sono pure scesi a patti con la tecnologia che hanno sempre tenuto a distanza. Con l’arrivo della nipotina gli aggiornamenti settimanali sono quadruplicati e ora hanno pure un tablet.. #sisalvichipuò! 😉 Scenario uno…

International School in Italia

Ritrovarsi a vivere per un solo anno in Italia significa dover cercare una scuola adatta e a misura dei tuoi figli expat. Essere di passaggio per soli dodici mesi in terra italiana significa inserire i tuoi figli in un contesto scolastico internazionale, in grado di mantenere un elevato livello di inglese evitando il più possibile…