Il segreto dell’inglese perfetto

Quando sono arrivata qui mi sentivo abbastanza sicura del mio inglese, forse un po’ legnoso, ma tutto sommato comprensibile…insomma, in fin dei conti lo avevo studiato fin dalle medie, avevo frequentato il liceo scientifico ad indirizzo linguistico e per tre anni avevo seguito un dottorando del Sudan, con cui l’inglese era l’unica forma di comunicazione…

The Columbus Italian Festival

Gli Stati Uniti, in quanto nazione relativamente “giovane”, non hanno molte antiche tradizioni storiche, per cui nel tempo hanno acquisito alcune delle celebrazioni proprie della grande varieta’ di gruppi etnici e religiosi che vivono in questo Paese. Ad esempio a marzo si festeggia l’irlandese Saint Patrick’s Day con parate, serate a tema e decorazioni con…

Come si cambia, tra stereotipi e realta’

Come nel piu’ classico stereotipo italiano modello “spaghetti, pizza e mandolino” nei mesi che hanno preceduto la mia partenza, tra le varie cose che mi preoccupavano, pensavo anche a come sarei sopravvissuta in terra straniera senza i miei piatti preferiti. Come cavarsela senza il ragu’, la pizza, i formaggi, il pane e gli affettati? Di…

Cervelli (ma piu’ che altro corpi) in fuga

Fino a piu’ o meno tre anni fa, il pensiero dell’espatrio non mi aveva mai minimamente sfiorato. Nel senso che lo avevo preso in considerazione, ci avevo riflettuto molto bene e avevo deciso che non faceva per me, anche se sapevo che poteva essere molto importante per il mio percorso lavorativo. Ma facciamo un passo…