Sono incinta! E ora che faccio??!

San Francisco, marzo 2013. Dopo un ritardo di due mesi e dopo due test di gravidanza, entrambi positivi, comincio a nutrire il sospetto di essere incinta 😀 Mi trovo in un Paese straniero, non ho un ginecologo e, a dire la verità, non ho nemmeno un medico di base: non ho la più pallida idea…

Io, Peggy e San Francisco

Peggy è la mia bicicletta rosso Borgogna. Come mai Peggy? vi chiederete. Per la scelta del nome, mi sono ispirata a Marguerite Guggenheim, nota a tutti come Peggy, appassionata mecenate dell’arte americana del Novecento. Un nome che nella mia mente evoca l’immagine di una donna determinata e curiosa del mondo, capace di riempire la sua…

Alessia, ex expat in Michigan

Alessia scrive dall’Italia parlando proprio del suo rientro dopo essere stata expat in Michigan, US. Si racconta nel suo blog: Il Metodo Gattini dove tratta con ironia e praticità le varie vicissitudini e pensieri che l’hanno vista protagonista nella quotidianità americana e ora in quella italiana. Il nostro espatrio è andato esattamente come stabilito prima della partenza.…

Cultural shock in differita

Quando tra le Amiche Di Fuso e’ iniziata la “catena” dei Cultural Shock, cioe’ dell’elencare le cose che piu’ ci avevano colpito o stupito all’arrivo in terra straniera, io non avevo partecipato perche’ non mi era venuto in mente niente di particolare. E’ difficile da spiegare, ma anche se sono qui da solo 26 mesi,…

The Columbus Italian Festival

Gli Stati Uniti, in quanto nazione relativamente “giovane”, non hanno molte antiche tradizioni storiche, per cui nel tempo hanno acquisito alcune delle celebrazioni proprie della grande varieta’ di gruppi etnici e religiosi che vivono in questo Paese. Ad esempio a marzo si festeggia l’irlandese Saint Patrick’s Day con parate, serate a tema e decorazioni con…

Ci sono differenze culturali a cui si fa fatica ad adattarsi

L’idea di questo post è nata ascoltando la radio: stava passando una canzone di Eminem ma aveva qualcosa di strano, delle interruzioni di millisecondi. Allora chiedo a mio figlio che, da perfetto adolescente, sa tutte le canzoni del momento a memoria e mi spiega che sono le “bad words” che vengono tolte. No, ma veramente?…

Una breve vacanza

Questa estate sono tornata un paio di settimane in Italia, dove a differenza della maggior parte degli expat non vado mai molto volentieri, almeno non quando vivevo a Berlino perché non sentivo mai l’esigenza di tornare. Quest’anno però è stato diverso, ero molto più rilassata, l’ho presa come una vacanza e ho avuto la possibilità…