E’ possibile sentire la mancanza del cibo canadese?

Quando ero a Montreal come tutti gli italiani expat c’erano prodotti che mi rifiutavo di comprare all’estero perché troppo (cari e) lontani dai sapori originali. Vogliamo parlare, per esempio, di stracchino, mozzarella o affettati nostrani? No, eh, non serve!

In realtà in una città multiculturale come Montreal nei supermercati trovi prodotti di tantissime cucine. Noi siamo  sopravvissuti benissimo con una cucina homemade in stile italiano e senza troppe pretese. Ora che sono rientrata in Italia decisamente mi sono riabituata molto bene perché la nostra non è solo una cucina, ma è una cultura del cibo, della qualità, dei sapori e della convivialità.

Ci sono alcuni prodotti a cui ormai eravamo abituati nella nostra vita di tutti i giorni in Canada e che in fondo un po’ mi mancano? In realtà, sì, anche se non ho dubbi che cercando bene bene nei posti giusti molti di questi si possano tranquillmante trovare in Italia, ma ammettiamo come per il cibo italiano all’estero, non hanno lo stesso gusto.

frutti di bosco. Sì, certo anche da noi si trovano. Solo a prezzi proibitivi anche quando in stagione. In Canada invece li trovi spesso in offerta e la tentazione di riempirsi il frigo è sempre tanta. E quando proprio non è stagione ci si può facilmente attrezzare con confezioni (da 2kg!) di frutti di bosco surgelati da tenere sempre pronti in frigo. Per non parlare dei mirtilli e dei cranberries ricoperti di cioccolato, una prelibatezza davvero da provare. Mai avuto occasione?

2014.11_breakfast in canadasciroppo d’acero. Che fantasia, eh per un ex expat canadese?! So che si trova anche in Italia, io vivo ancora delle scorte canadesi 😉 In realtà non si tratta del prodotto in sè, ma della cultura imbevuta di sciroppo d’acero. Durante il periodo delle cabane à sucre si mangia tutto innaffiato di sciroppo d’acero, dalle salsicce ai fagioli, dal prosciutto alle omelette. Da provare almeno una volta. Un tipo di cucina davvero molto lontana dalla nostra, ma così inpensabile che diventa eccezionale. Da non perdere anche  la tire de neige?

pain d’oré con bacon. Mai provato per colazione? Me ne avevano parlato i miei amici “Da e Mi” e subito ci abbiamo provato anche noi. Una colazione “da campioni” … se riesci ad alzarti da tavola e reggerti in piedi il più è fatto: pane tostato imbevuto di uovo, latte, cassonade (zucchero grezzo morbido che lì si usa in tantissimi dolci) ed estratto di vaniglia, fritti in una pentola col burro e accompagnati con del buon bacon croccante. Ecco la ricetta 🙂

pancake. Questo è l’unico cibo che effettivamente non abbiamo mai veramente perso l’abitudine di preparare. Certo non sempre (e senza i preparati che salvavano i weekend più pigri) riusciamo a fare colazione con i pancake, ma se possiamo godere di avvii di giornata lenti è sempre graditissimo iniziare con pancake almeno il sabato o la domenica. Questa la ricetta che seguo!

Sì, decisamente mi mancano le colazioni in stile nord americano e i brunch. Questi ultimi scoperti troppo tardi, ma che mi hanno letteralmente conquistato. Noi adoravamo andare vicino a casa, a La Grand-Mère Poule  (al Parc Molson, quartiere Rosemont), ma qui trovate un articolo in cui vengono indicati i migliori locali per un brunch a Montreal.

Uuuh la tarte au sucre, la tarte au sucre, anche la tarte au sucre mi manca ….

Alessandra in transito fra Canada e Italia
Ha collaborato con Amiche di Fuso da Febbraio 2014 a febbraio 2015
La trovi anche qui: Mommy Planner

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...