Da Tahiti: Manuela

Oggi ospitiamo Manuela, che vive in un luogo da sogno, dove scommetto che moltissimi vorrebbero fare un’esperienza simile: la Polinesia. Si racconta nel blog Il giro del mondo 2, ma anche nell’ e-book A vela nel Pacifico. Ma ora lasciamoci trasportare dalle sue parole sulle distese cristalline del Pacifico: 

Proprio in questi giorni ho riletto i testi del mio primo blog per correggerli e darli alla stampa. Ho iniziato a scrivere prima della mia grande e lunga partenza nel Pacifico per lasciare una traccia ad amici e parenti e, perché no, anche a me stessa, di questa impresa fuori dal comune alla quale mi accingevo.

Risultato? Dei parenti pochi e nessuno credo continui a leggermi, ‘nemo profeta in patria’, degli amici molti mi seguono e mi hanno seguita e mano mano fra i miei lettori si è aggiunta una moltitudine di sconosciuti che amano viaggiare comodamente seduti, al mio fianco.

IMG_8233

Il mio primo post è del 17 marzo 2011,  in pieni preparativi di viaggio: mi accingevo a spiccare il grande salto verso la mia nuova vita.

Oggi ne provo un gran beneficio, ma quanta strada, quante emozioni sono passate attraverso di me, quante esperienze sono state necessarie per capire e poter arrivare a questo momento, a questa vita di felicità piena.

Sono dovuta passare attraverso prove, ritrovarmi, mettere a nudo quella che era la mia personalità, coperta, sepolta dagli innumerevoli strati di formalismo e convenzioni indispensabili alla vita nel cosiddetto ‘Bel Paese’ nel quale vivevo.

La Polinesia mi accetta come sono e permette ad ognuno di essere quello che è, senza veli.

A Tahiti si saluta ogni persona che si incrocia, anche se non la si conosce, con un paio di baci sulla guancia quando si ha un qualche rapporto, anche superficiale. Non mi stancherò mai di dire che si incontrano i Ministri o, perché no, il Presidente in camicia a fiori, ci si può rivolgere a loro ed interagire con semplicità. Nell’atrio dell’Assemblea, paragonabile al nostro Senato, spesso e volentieri vengono organizzate vendite di artigianato, impensabile con le nostre misure di sicurezza!

La mia vita qui è invidiabile, in 10 minuti sono in spiaggia, in una bella spiaggia di sabbia bianca con un bel giardino di coralli nel quale vado a nuotare, in mezzo a mille pesci colorati, qualche squaletto e, di tanto in tanto, l’amica tartaruga.

IMG_3833

Quando posso volo nelle isole, per accompagnare un gruppo o invitata dai numerosi amici che mi ritrovo un po’ ovunque; qui la dimensione cambia nuovamente, diventa ancora più rilassata. Come arriva la stagione delle piogge ne approfitto per visitare qualche paese limitrofo e ne ho fatta di strada qui nel Pacifico! Viaggio il più possibile a contatto con la gente locale, dormendo nelle loro case, prendendo autobus. Con molta semplicità. Non è necessario spendere cifre astronomiche per viaggiare, ma è indispensabile  avere in valigia un buon spirito di adattamento. Nel corso del mio primo viaggio di prova ho scoperto la dimensione itinerante, che mi è molto piaciuta e conto continuare a vivere così, passando il mio tempo qua e là, senza avere più una casa, ma alloggi saltuari dove passare qualche mese, come a Tahiti, dove mi piace fare base fra un’esplorazione e l’altra. Fra me e quest’isola è stato un vero colpo di fulmine, quando sono arrivata la prima volta e mi sono immediatamente trovata immersa nella vita dei suoi abitanti.

IMG_7541

Sento che il mio posto è qui e qui conto di fermarmi quando non avrò più le forze o la voglia di viaggiare. Per ora ne ho ancora di mondo da scoprire!

IMG_7719

Annunci

2 pensieri su “Da Tahiti: Manuela

  1. Ho letto questo racconto con tanto piacere visto che in Polinesia ci sono stata nel 2009 in viaggio di nozze: Tahiti, Maupiti e Rurutu sono state le nostre isole del cuore per un mese intero! Abbiamo lasciato stare i grandi resort scegliendo di vivere questa esperienza a stretto contatto con i polinesiani: a Maupiti per esempio, un gioiello di isola, alloggiavamo sul motu che si affaccia sulla laguna in un bungaloi in legno e senza finestre situato a 2m dall’acqua, immerso in un giardino di palme e frangipane profumatissimo. Siamo stati ospitati da una coppia del luogo.
    Oddio mi viene da piangere: quanta bellezza!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...