Shock culturale da rientro

Rientrare in Italia, anche se solo per dodici mesi, può diventare uno shock! Dopo aver trascorso più di quattro anni nei paesi arabi, inevitabilmente le mie abitudini, il mio modo di vivere, gli usi e i costumi sono leggermente modificati, in meglio o in peggio non lo so, posso solo dire che il mio modo…

10 segni che mi sto tedeschizzando

Qualche tempo fa girava in Rete il classico post 20 signs you’ve been in Italy too long. Tutto abbastanza vero, tutto abbastanza stereotipato, com’è ovvio che sia in questo genere di post semiseri. Tuttavia sono sempre convinta che nelle classiche liste di abitudini nazionali ci sia del vero, e che acquisirle sia, in parte, segno di integrazione.…

La scuola a Kuwait city

Significa mettere la sveglia alle 5.30 perchè i cancelli aprono alle 7.10 e il traffico è sempre tanto. Significa  preparare un lunch box che contenga  uno snack per metà mattina e un pranzo vero e proprio anche se poi la scuola termina alle 12. Significa mettere una divisa, mettersi in “line” e ascoltare in silenzio ed…

La tradizione Italiana in cucina, una sfida quotidiana

Quando pianifichi il trasferimento in un altro paese, pensi un po’ a tutte le questioni pratiche e burocratiche: il lavoro, la scuola per i figli, trovare casa, creare nuove amicizie… E non pensi che “mangiare” sarà un problema. Non pensi che cucinare e mantenere la tua tradizione culinaria, sarà un problema. “Diamine, siamo in America,…

Questioni di linee rette

Quando decisi che avrei frequentato il college ero un poco preoccupata perché, se da un lato mi dava l’occasione di uscire di casa ogni giorno per andare a lezione e vedere altre persone, dall’altro la maggior parte dei compagni di corso che avrei incontrato avrebbero avuto la metá dei miei anni. Spesso ho sentito dire…